1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Rating ›› 

Lusso: Credit Suisse salva solo Safilo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I beni di lusso non brillano agli occhi degli analisti di Credit Suisse. Nel 2006, i titoli italiani di questo comparto hanno registrato una buona performance grazie a uno scenario economico globale incoraggiante, a fondamentali migliori e a un momento di utili positivo. Ma gli esperti rimangono dubbiosi sul futuro. “Le valutazioni attuali del mercato sottostimano i rischi legati a un rallentamento dei consumi negli Stati Uniti e in Giappone, che potrebbe pesare sugli utili del 2007”,osservano gli analisti della casa d’affari svizzera. Inoltre anche la crescita nei paesi emergenti non è vista come una panacea capace di compensare il trend deludente nelle regioni più importanti. “Consigliamo agli investitori di seguire una strategia di selezione dei titoli, aumentando le posizioni nelle società che hanno profili più difensivi, una forte presenza in Europa, la regione che continuerà a crescere maggiormente nel 2007, una bassa esposizione alla volatilità e un basso grado di leverage operativo”, spiegano gli esperti di Credit Suisse. Nella loro classifica, Bulgari viene valutato underperform con target price a 9,5 euro. Stessa sorte per Luxottica e Tod’s con prezzo obiettivo rispettivamente a 20,3 euro e a 54,7. Safilo invece è la loro preferita, con la raccomandazione fissata a outperform e prezzo obiettivo a 5 euro, grazie a un piano di rilancio che secondo il broker permetterà di raccogliere benefici a partire dal 2007. Prudenza invece viene consigliata su Benetton con raccomandazione neutral e target price a 15 euro, così come Geox e Valentino, che hanno un profilo difensivo in un scenario instabile.