1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Lufthansa all’attacco nella battaglia nei cieli. Mira ad Alitalia e Air Berlin

La tedesca Lufthansa interessata non solo a Air Berlin, ma anche ad Alitalia, avrebbe in mente un piano: quello di far nascere un’alleanza tra le due.

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Lufthansa, Ryanair e Easyjet. È gara a tre per conquistare Alitalia”: è quanto riporta il quotidiano La Stampa, aggiungendo che i tedeschi di Lufthansa, in pole position per rilevare gli asset di Air Berlin, starebbero pensando anche a un’alleanza tra quest’ultima e Alitalia.

Sono almeno tredici, segnala il quotidiano, le società che hanno presentato offerte non vincolanti per la compagnia di bandiera italiana, nella prima fase di vendita. E che si sono fatte avanti anche per l’intervento del Ministero dello Sviluppo Economico, che ha fatto maggiore chiarezza sul bando di vendita, prevedendo due opzioni:

“La vendita di Alitalia tutta intera oppure la divisione del gruppo in due parti con da un lato la parte «aviation» (aerei, flotta, direzione e manutenzione) e dall’altra la parte handling, che si occupa del carico e scarico merci e dell’assistenza a terra ai passeggeri”.

Lufthansa, Ryanair e Easyjet sarebbero interessate tuttavia solo agli asset del volo, ed è dunque difficile che Alitalia venga venduta in blocco.

“Più probabile dunque che i due segmenti avranno in futuro vita separata”, scrive La Stampa.

Per ora la fase di vendita procederà, con la presentazione di offerte vincolanti da parte delle interessate entro il prossimo 2 ottobre. La fase dovrà essere completata entro i primi di novembre, in vista delle trattative che a quel punto avverranno tra il potenziale acquirente e Alitalia.

Ma lo scenario possibile potrebbe essere quello di una Lufthansa pigliatutto, a dispetto delle aspre critiche per violazione delle regole Antitrust da parte di Ryanair, che potrebbe vedersi strappare con una sola mossa Air Berlin e Alitalia.

Entrambe stanno partecipando alle gare pubbliche per rilevare le due compagnie aeree Air Berlin e Alitalia, tutte e due in amministrazione straordinaria. E sia Alitalia che Air Berlin hanno avuto come fattore comune anche l’azionista che non è riuscito a resuscitarle – tutt’altro – : Etihad Airways.

Non ha nascosto la propria rabbia sulla gestione del dossier Air Berlin Michael O’Leary, numero uno di Ryanair.

Scrive La Stampa:

“Per Air Berlin il governo di Angela Merkel ha assicurato che la compagnia non sarà venduta ad un unico acquirente perché questo violerebbe le regole sulla concorrenza. È dunque probabile che Lufthansa andrà ad inglobare solo alcuni pezzi, e certamente quelli migliori. Stesso discorso vale per Alitalia, dove l’interesse è per la flotta e per le rotte”.