1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Lowe (Rba) innesca discesa aud/usd sotto soglia 0,85

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dollaro australiano sotto pressione oggi in scia alle parole del vice-governatore della Reserve Bank of Australia (Rba) che stima un ulteriore calo della valuta. Il cosiddetto aussie ha aggiornato nel corso della seduta i minimi a oltre 4 anni rispetto al dollaro Usa. Il cross tra aussie e dollaro Usa è sceso oggi sotto quota 0,85 (minimo intraday a 0,8480) per la prima volta dal luglio 2010, per poi risalire nel pomeriggio in area 0,8535. 

Philip Lowe, vice-governatore della Reserve Bank of Australia (Rba), vede la valuta australiana destinata a deprezzarsi ulteriormente in linea con la discesa dei prezzi delle commodity. “Il tasso di cambio è chiamato a svolgere il suo importante ruolo di stabilizzazione – ha rimarcato Lowe – e deve scendere quando i dati su commercio e investimenti sono in calo”. “Abbiamo visto qualche aggiustamento – ha aggiunto Lowe – ma se la nostra valutazione dei fondamenti è corretta ci aspetteremmo di vedere ulteriori cali della valuta”.

In tenuta invece l’altra divisa oceanica, il dollaro neozelandese, che si mantiene ampiamente sopra la soglia di 0,78 rispetto al dollaro Usa (cross nzd/usd in area 0,788 dopo aver toccato minimo a 0,7803). Il mercato guarda alla tornata di dati in arrivo stanotte, in particolare la bilancia commerciale di ottobre. “Si prevede un aumento delle esportazioni e un calo delle importazioni, il deficit commerciale di ottobre dovrebbe ridursi – rimarca Ipek Ozkardeskaya, Market Analyst di Swissquote Europe Ltd. – . Un’eventuale sorpresa negativa dovrebbe ravvivare gli orsi del NZD”.