1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Lottomatica, la lotta tra venditori e compratori è a una svolta

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nelle ultime settimane il quadro tecnico di Lottomatica aveva fatto emergere diversi segnali tecnici che facevano presagire all’inizio di una fase correttiva di medio periodo. Il riferimento specifico è alla violazione, avvenuta in scia alla flessione maturata il 29 ottobre, della trendline ascendente di lungo corso tracciata con i minimi del 25 novembre 2011 e del 23 aprile 2012. La rottura fu prontamente recuperata il 30 ottobre, tuttavia la nuova violazione avvenuta il 16 novembre e accompagnata dall’immediato test del cambio di stato portato a termine con i massimi intraday del 20 novembre sembravano aver sancito l’effettivo inizio della discesa. Nell’immediato non è stato così: trovato il sostegno dei supporti dinamici espressi dalla media mobile a 100 sedute sul daily chart, già il 21 novembre le quotazioni di Lottomatica avevano nuovamente recuperato il sostegno della trendline. L’indicazione, positiva in un’ottica tecnica, trova un riscontro negativo nella vicinanza con le numerose resistenze statiche presenti in prossimità dei 17,50 euro. Il livello indicato in molteplici occasioni ha dimostrato la sua solidità nel corso delle ultime settimane, così come dimostrano la serie di top messi a segno da settembre in poi. Solo per alcune sedute a inizio ottobre il titolo ha provato ad accelerare oltre il livello indicato, non trovando tuttavia la forza per proseguire l’ascesa. In base agli elementi emersi e considerando che alle indicazioni tecniche evidenziate si deve sommare un calo del volume del business delle scommesse registrato dal comparto in Italia, appare possibile valutare l’implementazione di una strategia ribassista dal congruo rapporto rischio/rendimento. L’ingresso in vendita a 16,98 euro, con stop che scatterebbe a 17,60 euro, avrebbe come primo obiettivo il raggiungimento dei 15,90 euro e come secondo i 14,50 euro.