1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

L’ottava in Europa si chiude con il segno più

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il processo di stabilizzazione delle piazze finanziarie coinvolge anche le borse europee che chiudono tutte con il segno più. A Londra il Ftse100 ha terminato in rialzo dello 0,46% a 7.470,71 punti, il Dax si è fermato a 12.638,69, +0,39%, il Cac40 a 5.324,40, +0,66%, e l’Ibex a 10.835,40, +1,41%.

Sul listino elvetico Aryzta ha segnato un +4,19% dopo l’annuncio della nomina di Kevin Toland alla carica di Chief Executive mentre a Londra Hikma Pharmaceuticals (-3,83%) ha pagato pegno all’annuncio che il fatturato dell’esercizio corrente sarà penalizzato dai ritardi nel lancio di nuovi farmaci generici.

Indicazioni sopra le stime quelle arrivate dai prezzi alla produzione tedeschi, in rialzo dello 0,4% mensile, dall’avanzo delle partite correnti di Eurolandia, sceso a 34,1 miliardi, e dall’indice che misura le aspettative sull’andamento degli ordini all’industria britannica, salito a 9 punti.

Miglioramento inferiore alle stime quello segnato dalla fiducia dei consumatori di Eurolandia, cresciuta di 0,3 a -3,3 punti.