Londra si mantiene in forte calo, male banche e minerari

Inviato da Redazione il Ven, 20/02/2009 - 11:52
Ultima seduta dell'ottava in costante territorio negativo per la Borsa di Londra. L'indice Ftse 100 si avvicina al giro di boa di seduta facendo segnare un calo del 2,36% a quota 3.923 punti, in lieve recupero rispetto ai minimi di giornata. Tra i peggiori performer di giornata spiccano i testimonial del comparto minerario nel giorno della diffusione dei conti di Anglo American, il cui titolo cede il 12% a 1.087 pence, che hanno evidenziato un 2008 in forte contrazione rendendo necessarie misure d'urgenza a cominciare dal taglio dell'organico di 19mila unità e dall'eliminazione del dividendo. In affanno anche le altre big (-6,10% Rio Tinto, -6,81% Xstrata e -3,14% Bhp Billiton. vendite diffuse anche sul settore bancario, debole in tutta Europa, con Rbs che cede il 4,59% a 19,8 pence, Barclays il 5,54% a 95,5 pence e Lloyds il 2%.
COMMENTA LA NOTIZIA