Lombard Odier Investment Managers riorganizza il team Fixed Income sotto la guida di Gregor MacIntosh

Inviato da Riccardo Designori il Mer, 27/02/2013 - 18:27

Lombard Odier Investment Managers  ha preso la decisione strategica di riunire in un'unica struttura, guidata da Gregor MacIntosh, nella società dal 2010, i team in precedenza focalizzati sul debito dei paesi emergenti e sull'obbligazionario globale. Con l'arrivo di Salman Ahmed nel ruolo di strategist, la nuova struttura risulta così composta da sette persone, per un patrimonio in gestione di 2,1 miliardi di franchi svizzeri. Nel reddito fisso, Lombard Odier IM gestisce complessivamente 13,5 miliardi di franchi svizzeri.




L'obiettivo di questa nuova configurazione è quello di identificare diverse fonti di ritorno e ridurre i rischi legati all'eccessiva correlazione tra le asset class. La filosofia di investimento rimane quella da tempo adottata da Lombard Odier IM per tutti i propri portafogli obbligazionari, cioè l'approccio fondamentale.




Sulla base di criteri macroeconomici oggettivi si valuta la capacità di un emittente di ripagare i propri debiti e si definisce la sostenibilità del portafoglio di lungo periodo. Di norma, l'industria del risparmio gestito mantiene una distinzione tra chi gestisce portafogli sui bond delle economie sviluppate, più focalizzato sull'analisi della crescita economica e sulle dinamiche del ciclo, rispetto a chi invece segue i bond emergenti, maggiormente rivolto a valutare i rischi specifici di ciascun paese.




"Noi, invece, siamo convinti che in questo contesto di mercato, caratterizzato da una crescente correlazione tra le performance delle obbligazioni dei paesi sviluppati e degli emergenti, da bassi rendimenti e da un sistema sempre più globalizzato, il combinare le nostre competenze sul reddito fisso sia una scelta molto corretta", ha spiegato Gregor MacIntosh. "Con dinamiche che si evolvono e modificano molto rapidamente, è importante riuscire ad adattarsi e a innovare. Io credo che la nostra mossa vada in questa direzione".




"Se pensiamo solamente al contagio trasmesso dal credit crunch negli Usa o dalla crisi del debito in Europa, diventa evidente come i mercati emergenti siano sempre più dipendenti dai cicli delle economie sviluppate", ha aggiunto Gregor MacIntosh. "Per questo credo non abbia più senso continuare ad avere una distinzione tra le due asset class".




Nel nuovo team Global & Emerging Fixed Income di Lombard Odier IM fa poi il suo ingresso Salman Ahmed con il ruolo di Strategist. Con nove anni di esperienza nell'ambito degli investimenti, Salman proviene da Edf Trading dove ricopriva il ruolo di responsabile Global Macro. In precedenza è stato Global economist presso Goldman Sachs International.
COMMENTA LA NOTIZIA