Live meeting con il gestore: Eurozona in equilibrio instabile, attenzione a non farsi ingannare dalle apparenze

Inviato da Marco Barlassina il Mer, 17/10/2012 - 16:02

L'Eurozona si trova in una condizione di calma apparente, le banche europee saranno sempre più sensibili alle evoluzioni del debito sovrano e l'Euro sopravviverà, ma non necessariamente nella forma in cui lo conosciamo oggi.

Sono alcuni dei punti emersi dal live meeting con Alessandro Ceccaroni, amministratore delegato di Agora Investments SGR e gestore del fondo flessibile Agoraflex, svoltosi ieri nella redazione di Finanzaonline.com e che ha visto il gestore rispondere in tempo reale alle domande poste dagli utenti del forum della prima comunità finanziaria italiana.

"Dopo il recente rally sia obbligazionario che azionario - ha spiegato Ceccaroni durante l'evento - i mercati a noi vicini hanno raggiunto delle valutazioni "piene" e pertanto meglio essere cauti. Direi che i pericoli maggiori vengono dalla situazione dell'Eurozona, dove stiamo vivendo una fase apparentemente tranquilla ma dall'equilibrio instabile.

Non si arriverà tuttavia - è opinione del gestore - alla rottura dell'Euro. "Questo, essendo la moneta della Germania, credo che avrà lunga vita. Come spesso si sente dire: è irreversibile. E, aggiungo io, sarà anche una moneta forte, quindi attenzione a scommettere contro l'euro, magari comprando dollari. Quanto al fatto che i partecipanti all'euro rimangano 17, ne dubito alquanto. L'Italia, col suo debito pubblico non ancora stabilizzato ed una incertezza politica pressoché totale, è un'ottima candidata all'uscita dalla moneta unica, preceduta da Grecia e Spagna".

Nel corso dell'evento non sono mancate le domande su quella che potrebbe essere la migliore allocazione dei risparmi nello scenario delineato, compresa l'ipotesi di investire nella realtà considerata più sicura nel Vecchio continente: la Germania.

"I titoli a breve della Germania contengono una opzione gratuita: se tutto va bene mi ridanno il capitale investito in euro (senza interessi, rendono zero); se invece succede il crack - o l'Italia ridenomina in lire - allora i miei euro rimangono euro e - a meno di una rivalutazione della lira sull'euro - faccio un bel capital gain. Testa non perdo, croce vinco parecchio. Di solito queste scommesse si pagano. Noi l'abbiamo gratis. Poi è importante il timing, ossia fare la scommessa al momento giusto, senza sacrificare troppo rendimento. Ora non sembrerebbe un buon momento, in quanto sono tutti tranquilli, anzi "c'è luce in fondo al tunnell", come ha detto il premier. Infatti stiamo riducendo la quota di Germania ed investendo in depositi bancari al 3% ed oltre. Non crediamo sia il caso di spingere sul rischio ora dopo il rally delle ultime settimane".

Agora Investments SGR è una società di investimento indipendente italiana esclusivamente dedicata alla gestione del risparmio. La società è posseduta da azionisti-manager.

Ripercorri tutte le fasi del live meeting cliccando qui

COMMENTA LA NOTIZIA