1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

I listini Usa chiudono l’ottava in territorio positivo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il comparto finanziario permette a Wall Street di terminare l’ottava con il segno più. Chiusura nei pressi dei massimi di seduta per i listini statunitensi, spinti al rialzo dal rimbalzo dei finanziari dopo il downgrade di Moody’s su 15 banche mondiali. Tra gli istituti finiti sotto la scure dell’agenzia di rating troviamo Goldman Sachs (-0,29%), JP Morgan (+1,35%), Morgan Stanley (+1,29%), Bank of America (+1,53%) e Citigroup (+0,57%).
Il Dow Jones nel corso dell’ultima seduta dell’ottava ha evidenziato un rialzo di mezzo punto percentuale (+0,53%) portandosi a 12.640,78 punti, +0,72% dello S&P che sale a 1.335,02 e +1,17% del Nasdaq a 2.892,42 punti. Su base settimanale i tre indici hanno messo a segno un -0,99, un -0,58 ed un +0,68 per cento. Tra le notizie del giorno spicca il -13,03% messo a segno da Ryder in scia del warning sull’utile del Q2 e dell’intero esercizio. +3,8% invece per Facebook che chiude a 33 dollari grazie al giudizio “buy” da parte degli analisti di Nomura che hanno avviato la copertura con target price fissato a 40 dollari, 2$ in più rispetto al debutto.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

WALL STREET

Borse Usa partono deboli, l’outlook spinge Big Lots

Dopo aver aggiornato i massimi storici, Wall Street parte debole in vista del weekend lungo a causa del Memorial Day (lunedì prossimo mercati chiusi). Nei primi scambi il Dow Jones segna un rosso dello 0,07% mentre S&P500 e Nasdaq scendono entrambi d…

MERCATI

Banche e oil continuano a penalizzare le borse europee

Rosso di mezzo punto percentuale per l’indice Stoxx 600, penalizzato dalle vendite che stanno colpendo il comparto bancario (-1,31% per l’indice di riferimento), gli energetici (-1,16%) e l’automotive (-0,99%).

All’indomani del meeting dell’Opec …