1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

I listini in burrasca fanno fare dietrofront alle aspiranti debuttanti in Borsa – Ernst & Young

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I listini in burrasca hanno spaventato le società interessate a quotarsi. Le attività relative alle offerte di collocazione iniziale sul mercato azionario hanno registrato un calo sostanziale rispetto all’anno precedente, pur essendo rimaste relativamente stabili durante il secondo trimestre del 2008 rispetto al trimestre scorso. Sono questi i dati principali che emergono dalla nuova edizione trimestrale della ricerca Global IPO Update pubblicata da Ernst & Young. Nel secondo trimestre di quest’anno un totale di 258 IPO ha raccolto 37,4 miliardi di dollari, un calo rispetto ai 41,2 miliardi di dollari totalizzati nel trimestre precedente da parte di 247 IPO. Se paragonato allo stesso trimestre del 2007, il capitale totale raccolto ha subito una flessione significativa pari al 59% passando da 90,4 miliardi di dollari a 37,4 miliardi di dollari, mentre il numero di operazioni si è più che dimezzato da 567 a 258. L’emorragia non è ancora finita: secondo le stime fornite da Dealogic, nei primi sei mesi del 2008 è stata posticipata o ritirata una quantità superiore di IPO (177) rispetto a quanto avvenuto in tutto il 2007 (169).