Listini europei positivi in chiusura, in luce i telefonici

Inviato da Daniela La Cava il Mar, 25/08/2009 - 18:08
Dopo un avvio in territorio negativo i listini europei hanno invertito la marcia nel pomeriggio e archiviato gli scambi in positivo in scia alle indicazioni arrivate
dal mercato immobiliare americano. L'indice S&P/Case-Shiller sui prezzi delle case a giugno ha fatto registrare il secondo rialzo mensile consecutivo. A sostenere i listini anche le quotazioni del petrolio che sono tornate a imboccare la strada dei rialzi, con il greggio Wti che ha
sfiorato i 75 dollari. Così a Parigi il Cac40 ha chiuso con un progresso dello 0,78% a 3.680,61 punti, mentre il Ftse ha guadagnato lo 0,42% 4.916,8 punti. Seduta positiva anche per il Dax a 5.557,09 punti (+0,68%).
A livello settoriale, semaforo verde nel Vecchio Continente per i telefonici sospinti dall'upgrade di Jp Morgan che ha alzato la raccomandazione sul comparto a "overweight". Complice la promozione della banca statunitense si sono messe in evidenza in particolare Vodafone (+2,75%) e France Telecom (+3,96%), tra le preferite del broker. A Francoforte protagonista Tui (+8,96%). Il balzo del titolo è legato upgrade incassato da Morgan Stanley. Gli esperti della banca d'affari statunitense hanno alzato la loro raccomandazione sul titolo portandola da "equal-weight" a overweight". Rimanendo sempre in Germania, giornata "no" per Q-Cells (-3,9%). In questo caso a fare da zavorra è la bocciatura di Credit Suisse, che ha abbassato la raccomandazione su Q-Cells da "outperform" a "neutral" e il target price a 9 euro da 21,50 euro. Sul listino londinese seduta all'insegna delle vendite per i titoli del settore minerario, con Bhp e Antofagasta in flessione rispettivamente dell'1,24% e di circa il 3%.
COMMENTA LA NOTIZIA