1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Listini europei positivi in attesa di “Babbo Mario”, a Milano bancari con il segno più

QUOTAZIONI Salvatore Ferragamo
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Borse europee che iniziano la settimana con il segno più in attesa del meeting della Bce. Gli analisti stimano che l’istituto guidato da quello che è già stato ribattezzato “Babbo Mario” giovedì prossimo potrebbe annunciare un irrobustimento del piano di acquisto asset e/o un ulteriore taglio del tasso sui depositi.

Per la serie “bad news is good news”, indicazioni rialziste sono arrivate dagli aggiornamenti macro (negativi) arrivati nel corso della mattina. Poco prima dell’avvio degli scambi l’istituto di statistica tedesco Destatis ha annunciato che ad ottobre le vendite al dettaglio della prima economia europea sono scese dello 0,4% mensile. Indicazioni negative anche dall’indice italiano che misura l’andamento dei prezzi al consumo, scesi dello 0,4% m/m a novembre.

Sostanzialmente stabile a 94 punti lo spread Btp/Bund mentre dal fronte commodity si segnala il +0,96% del Brent che si porta a 45,29 dollari il barile. “Nel corso del prossimo meeting, [il Ministro del petrolio iraniano Bijan Zanganeh, ndr] chiederà con urgenza all’Arabia Saudita di ridurre il suo livello produttivo”, ha detto Ali Kardor, n.1 per gli investimenti della società statale iraniana National Iranian Oil, in vista del prossimo meeting dell’Opec, in calendario venerdì a Vienna.

A Londra il Ftse100 quota in sostanziale parità, Dax e Ibex salgono dello 0,99 e dello 0,93 per cento mentre il listino francese, il Cac40, sale dello 0,7%. In linea l’andamento del Ftse Mib, in aumento dello 0,75% a 22.745 punti. A piazza affari denaro sui bancari (+1,49% di Intesa Sanpaolo, +0,72% di UniCredit, +0,82% di Bper) e, tra i titoli legati al made in Italy, acquisti su Salvatore Ferragamo (+4,5%) grazie alla promozione ad “outperform” annunciata da Exane Bnp Paribas.