1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Listini europei penalizzati dalle vendite sulle commodity

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Prima seduta dell’ottava e del mese che si chiude con il segno meno per i listini europei, penalizzati dai cali generalizzati registrati dalle materie prime. Particolarmente colpito il listino londinese, sceso di un punto percentuale (-0,99%) a 6.656,37 punti, mentre l’Ibex ha perso lo 0,91% a 10.672,8. Perdite più contenute per Cac40 e Dax che hanno lasciato sul parterre lo 0,17 e lo 0,29 per cento fermandosi rispettivamente a 4.377,33 e a 9.963,51 punti.

A livello di singole performance, parità per una Lufthansa (+0,07%) bloccata dallo sciopero dei piloti. Rally invece per Altice (+7,97%) che ha annunciato di aver raggiunto un accordo per l’acquisizione di Portugal Telecom (-7,22%). In agenda macro spiccano i dati relativi l’andamento del comparto manifatturiero. Sostanzialmente in linea con le stime i Pmi di Cina, Giappone e Zona Euro (50,3, 52 e 50,1 punti) mentre meglio del previsto sono risultati gli aggiornamenti relativi Gran Bretagna e Stati Uniti (53,5 e 58,7 punti).