Listini europei misti, aspettando il verdetto della Corte tedesca sull'Esm

Inviato da Redazione il Mer, 12/09/2012 - 09:34
L'attesa è quasi finita. Tra meno di un'ora dovrebbe essere letta la sentenza della Corte costituzionale tedesca sulla legalità del fondo salva stati Esm. Aspettando il verdetto gli indici europei hanno aperto i battenti in territorio positivo e quando è trascorsa mezz'ora dall'avvio si muovono in ordine sparso. In queste prime battute la migliore è la Piazza finanziaria di Madrid, che guadagna circa mezzo punto percentuale a 7.965 punti (nei primi minuti di contrattazioni si è spinta fino a toccare quota 8mila punti). Rialzi, ma contenuti per gli altri indici del Vecchio continente: il Dax e il Ftse Mib salgono di circa lo 0,10%. Il Cac40 e il Ftse100 si muovono poco sotto la parità.

Tutti gli sguardi sono là, in Germania, dove verrà deciso il futuro della zona euro. La lettura del verdetto da parte della Corte costituzionale di Karlsruhe sulla legalità del fondo salva stati Esm è prevista per le 10. "La Corte costituzionale non dovrebbe porre ostacoli di costituzionalità al fondo salvastati Esm e al fiscal compact" affermano gli analisti di Ig Markets Italy.

Tra gli appuntamenti di giornata le elezioni nei Paesi bassi e la presentazione da parte della Commissione europea del piano per il progetto di unione bancaria.

Intanto gli operatori cominciano a rivolgere lo sguardo negli Stati Uniti e più precisamente alla Fed: domani il Governatore Ben Bernanke potrebbe annunciare un nuovo piano di stimolo all'economia statunitense dopo i dati sul mercato del lavoro di agosto diffusi venerdì scorso. "QE3 o non QE3?". Questo l'interrogativo che si pongono gli analisti di Fxcm nella nota odierna. "Siamo ripetitivi, abbiamo già esordito con questa citazione shakespeariana in un articolo di oltre un mese fa, ma oggi ci troviamo quasi costretti a riproporlo in quanto esso rappresenta l'interrogativo principale che sta attanagliando i mercati, punto di domanda che verrà dissipato in serata quando il FOMC parlerà".
COMMENTA LA NOTIZIA