Libia: si dimette ministro della Giustizia; Gheddafi chiama mercenari per sedare rivolta

Inviato da Redazione il Lun, 21/02/2011 - 16:16
Continuano ad arrivare notizie drammatiche dalla Libia. Il ministro della Giustizia libico si è dimesso in segno di protesta per l'eccessivo uso di violenza contro le manifestazioni. Lo segnala il quotidiano libico Qurina. La repressione contro i manifestanti in Libia ha il volto di centinaia di mercenari originari dell'Africa Sub-Sahariana. È a loro che il leader libico, Muammar Gheddafi, ha affidato la gestione dell'ordine pubblico nel paese, infiammato negli ultimi giorni da una rivolta popolare che non ha precedenti nella storia recente della Libia e che ha interessato anche una roccaforte del governo come la capitale Tripoli. Secondo alcune emittenti arabe, il colonnello, non potendo fare pieno affidamento sulle forze di sicurezza, divise da vincoli tribali, ha puntato sui professionisti della guerrà per avere la meglio sull'opposizione.
COMMENTA LA NOTIZIA