1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Libia: non si placano le rivolte nel Paese, cresce il numero delle vittime delle repressione

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Non si placa l’onda di proteste che si è sollevata in Libia. Gli ultimi aggiornamenti parlano di almeno decine di vittime della repressione. Lo ha comunicato oggi la tv araba al Jazeera citando fonti mediche, dopo che la rivolta ha provocato già 200 morti a Bengasi. È di 223 morti il bilancio degli ultimi cinque giorni di proteste contro il colonnello libico Muammar Gheddafi. Lo ha riferito Human Rights Watch, un’organizzazione internazionale che si occupa di diritti umani, secondo cui la maggior parte delle vittime si è registrata a Bengasi, nell’est del paese nordafricano, teatro nelle ultime ore di feroci scontri. Negli ultimi giorni in Libia migliaia di persone sono scese in piazza per chiedere le dimissioni di Gheddafi sulla scia delle altre rivolte contro i governi nel Nord Africa e in Medioriente.