Liberalizzazioni, ecco i vantaggi per i cittadini (Altroconsumo)

Inviato da Redazione il Ven, 13/01/2012 - 16:54
Farmaci, carburante, taxi sono alcuni tra i beni oggetto delle liberalizzazioni che verranno decise dal Governo con un decreto di prossima emissione.
Altroconsumo incoraggia il Governo a portare la riforma fino in fondo nell'interesse dei consumatori, e fornisce una panoramica sui possibili risparmi in ogni settore.

Professioni - notai e avvocati

Via tutte le tariffe professionali. Le parcelle si atterranno a un principio di equità, eliminando il diritto dell'associazione professionale di esprimere alcuna valutazione in materia. il professionista sarà tenuto a presentare sempre un preventivo.
Secondo Altroconsumo se notai e avvocati allineassero le proprie tariffe a quelle più basse si avrebbe una riduzione dei costi per il consumatore fino al 30%.

Carburanti

Con la liberalizzazione delle pompe di benzina, i gestori potrebbero arrivare alle condizioni di prezzo praticate oggi dai distributori indipendenti (le pompe bianche o no-logo) con un risparmio per l'Italia di 567 milioni di euro per consumare i circa 10 milioni di tonnellate all'anno di benzina e quasi 2,5 miliardi di euro sui 25 milioni di tonnellate di gasolio.

Farmaci

Liberalizzando la vendita dei farmaci, sarebbe possibile aprire 4000 nuove farmacie fino a 1 ogni 3000 abitanti (dall'attuale rapporto di una a 4500) anche in aeroporti, alberghi, centri commerciali, il che aumenterà la concorrenza sul prezzo dei farmaci.
Nel decreto resta per ora in sospeso il discorso della liberalizzazione del prezzo della farmaci totalmente a carico del cittadino (fascia C) con ricetta e della possibilità di venderli anche nelle parafarmacie e negli ipermercati.

Class action

Con il nuovo decreto diventa più semplice il ricorso alla class action. Per attivarla non ci sarà più bisogno di un rapporto contrattuale diretto tra i consumatori e il fornitore del servizio o del prodotto. La finestra per l'adesione da parte dei consumatori interessati non sarà più ristretta al periodo di quattro mesi successivi all'ordinanza.
Il vaglio di ammissibilità delle class action in prima udienza diviene molto meno stringente di conseguenza sarà molto più facile ottenere in generale l'ammissione. L'appello sarà più veloce, la Corte d'Appello deve decidere entro 40 giorni dal reclamo. Si reintroduce la conciliazione sulla liquidazione del danno.

Sconti liberi

Ogni negoziante potrà praticare promozioni e vendite in saldo secondo le proprie esigenze e preferenze commerciali.

Settore postale

Ridotti ancora i servizi in esclusiva a Poste Italiane: questa volta tocca alle notifiche di atti giudiziari e multe.

Fornitura gas ed elettricità

La soglia ISEE per ottenere il bonus di riduzione delle bollette verrà innalzata e permetterà a più famiglie rispetto al milione e 600mila utenze di oggi di fruire dello sconto.

Taxi

Si dovranno adeguare i livelli di offerta del servizio, delle tariffe e della qualità delle prestazioni alle esigenze dei diversi contesti urbani. Dunque probabile aumento del numero di licenze, maggiore libertà negli orari di lavoro e nella fissazione delle tariffe, ferme restando le massime stabilite a tutela dei consumatori.












COMMENTA LA NOTIZIA