Lettera sui petroliferi, Eni cede il 2% a Piazza Affari

Inviato da Laura Vezzoli il Lun, 11/09/2006 - 16:34
Quotazione: ENI
Seduta in forte ribasso per il settore oil a Piazza Affari. Eni cede quasi due punti percentuali scambiando a 22,85 euro. Viaggiano in territorio negativo anche Erg e Saras, in flessione rispettivamente dello 0,97% a 15,56 euro e dell'1,31% a 4,1225 euro. I ribassi più consistenti sono però quelli fatti segnare da Tenaris (-2,72% a 13,95 euro) e Saipem (-2,58% a 16,56 euro). A pesare sull'andamento dei titoli è la continua discesa del prezzo del greggio. I future sul light crude al momento scambiano infatti a 65,39 dollari al barile contro una chiusura della scorsa ottava a 66,25 dollari. A spingere al ribasso il prezzo dell'oro nero sono le buone notizie che il mercato si attende dalla riunione dell'Opec tenutasi oggi a Vienna. Alcuni rappresentanti dei Paesi membri dell'Organizzazione hanno anticipato di ritenere poco probabile modifiche alle quote produttive.
COMMENTA LA NOTIZIA