1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Lettera sui listini europei, nuova débâcle per Volkswagen

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I titoli legati alle risorse di base e quelli del comparto auto penalizzano l’azionario europeo che chiude la seduta in pesante territorio negativo. Madrid ha terminato in calo del 3,11% a 9.550,2 punti mentre il listino parigino è sceso del 3,42% a 4.428,51. Andamento simile anche per Francoforte (-3,8% a 9.570,66) e Londra (-2,83% a 5.935,84).

Sul listino tedesco continua la saga-Volkswagen (-19,82%) che, in vista dei costi legati allo scandalo emissioni truccate, ha annunciato maxi-accantonamenti per 6,5 miliardi di euro. Secondo quanto riferisce l’agenzia Bloomberg, le autorità giudiziarie americane avrebbero aperto un’inchiesta penale contro la casa automobilistica tedesca. Il tonfo della casa di Wolfsburg ha trascinato al ribasso anche Daimler (-7,02%), Renault (-7,12%) e Peugeot (-8,76%).

Per quanto riguarda la Zona Euro, a settembre il dato preliminare relativo la fiducia dei consumatori ha evidenziato un calo da -6,9 a -7,1 punti. Dal fronte statunitense sono arrivati gli aggiornamenti relativi prezzi delle abitazioni misurati dalla Fhfa (Federal Housing Finance Agency), saliti a luglio dello 0,6% mensile (consenso +0,4%), e il Redbook index, secondo cui nelle prime tre settimane di settembre le vendite nelle grandi catene retail statunitensi hanno messo a segno un -1,4% mensile e un +1,3% annuo. Calo inatteso per l’indicatore che misura l’andamento del comparto manifatturiero elaborato dalla Federal Reserve Bank di Richmond, sceso da zero a -5 punti.