La lettera si scaglia sui bancari, sempre colpa di Parmalat

Inviato da Redazione il Mer, 07/01/2004 - 10:06
Quotazione: INTESA SAN PAOLO
I ribassi più decisi del Mib30 sono questa mattina quelli dei titoli del comparto bancario, che accusano pesantemente le voci circolanti negli ambienti finanziari secondo cui ammonterebbe a 8 il numero delle banche italiane coinvolte finanziariamente nel crac Parmalat. In particolare, rosso profondo per Capitalia, che continua a portarsi con forza verso il basso passando di mano a 2,19 euro (-2,84%) e per Banca Intesa, che cede il 2,59% a 3,01 euro. Ma viaggiano in netta flessione anche Bnl (-1,77% a 1,89 euro) e Banca Mps, in calo di quasi un punto percentuale a 2,50 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA