1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Lettera diffusa sulle banche, profondo rosso per Edison

QUOTAZIONI Edison R
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Tonfo finale per la Borsa milanese, che ha ritracciato con decisione rispetto ai massimi dell’ultimo anno e mezzo raggiunti soltanto nella seduta precedente. Il Mibtel ha ceduto lo 0,66% a 20.654 punti. Sul listino italiano ha avuto un impatto negativo il rosso di Wall Street ed in particolare quello dell’indice tecnologico Nasdaq. A peggiorare le cose è stato anche il dato inferiore alle attese giunto da oltreoceano e riguardante l’indice dei prezzi al consumo. In Italia, i riflettori si sono accesi una volta ancora sulle banche e sugli intrecci con le vicende Parmalat e Cirio. A riguardo, la notizia del giorno è stata quella che la Procura di Roma ha inserito nel registro degli indagati per bancarotta e truffa, nell’ambito del crac Cirio, Rainer Masera, presidente di SanPaolo Imi, e Giovanni Benvenuto e Giampiero Fiorani, rispettivamente presidente e a.d. della Popolare di Lodi. Di conseguenza, non desta stupore il fatto che il titolo SanPaolo sia stato protagonista di una delle performance peggiori all’interno del Mib30. In rosso ma con una flessione più contenuta, invece, il titolo Banca Popolare di Lodi, quotato al listino del Midex. La lettera si è scagliata anche su Banca Intesa e Capitalia, mentre ha risparmiato Mediobanca, che ha terminato in spolvero. Non è un caso che l’istituto finanziario di Piazzetta Cuccia non sia coinvolto né esposto nei crac Cirio e Parmalat. Rosso intenso anche per Edison, sulla notizia che Fiat ha dato mandato a Morgan Stanley per vendere un pacchetto di 65 milioni di azioni al prezzo di 1,50 euro. Chiusura in lettera anche per il titolo del Lingotto, malgrado l’inizio di seduta in territorio positivo, festeggiando la news ed in particolare la plusvalenza che scaturisce dall’operazione, pari a 32,6 milioni di euro.