Letta: decisione di Fitch è drammatica

Inviato da Riccardo Designori il Sab, 09/03/2013 - 11:53
"Penso che la decisione di Fitch sia drammatica perl'Italia". Con queste parole Enrico Letta, esponente di primo piano del PD, ha commentato la decisione di Fitch di tagliare il giudizio sul merito creditizio. Il politico del centrosinistra ha infatti ricordato come "un'ulteriore revisione al ribasso del rating farebbe infatti scivolare i merito creditizio italiano al livello di spazzatura". Lo scenario dipinto da Letta si fa in tal senso ancor più negativo se si considera che l'outlook di Fitch sull'Italia permane negativo.

Per questa ragione ora, ancor più di prima, è "necessario che le forze politiche trovino un accordo per fare il prima possibile un Governo, così come giustamente richiesto dal capo dello Stato ieri".

"Il tempo dei giochetti è finito, è ora di un Governo di cambiamento", ha aggiunto nel suo intervento Letta, che per questo motivo ritiene che in questa legislatura si debba iniziare "dalla condivisione delle commissioni parlamentari", atto ad allargare il peso della responsabilità politica e a distendere le frizioni tra le diverse fazioni all'interno di un progetto di rilancio del sistema Paese.

La questione italiana non riguarda peraltro solo il nostro Paese. "Vi è anche una questione europea causata dallo stallo politico italiano", ammonisce Letta, secondo cui "senza il contributo dell'Italia non sarà possibile cambiare la linea politica dell'Europa".

Per l'esponente del Pd, "Spagna e Francia senza l'aiuto italiano non saranno in grado di raggiungere risultati concreti, con la Germania che difficilmente da qui alle elezioni tedesche di settembre si muoverebbe per cambiare lo status quo delle politiche attuali".
COMMENTA LA NOTIZIA