Leone Film Group, buona la prima a Piazza Affari

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 18/12/2013 - 09:57

Parte bene Leone Film Group al suo primo giorno di contrattazioni a Piazza Affari. La società fondata nel 1989 dal celeberrimo regista degli spaghetti western, Sergio Leone, ha debuttato oggi sull'Aim di Borsa Italiana. Il titolo, dopo aver registrato in partenza un rialzo di circa un punto percentuale, ha ridotto i guadagni e al momento viaggia con un progresso dello 0,21% a 4,81 euro.

L'Ipo ha riscontrato un discreto successo con la sottoscrizione di 3,358 milioni di azioni ad un prezzo fissato a 4,8 euro per azione e per un controvalore complessivo di 16,12 milioni di euro. Il collocamento istituzionale ha visto una domanda pari a 1,3 volte l'offerta giunta per il 70% da investitori italiani e per il 30% da investitori esteri. Dal pubblico retail sono giunte richieste per circa 4,2 milioni su u totale di 4,9 milioni. La società conta ad inizio seduta su un flottante pari al 25,1% e su una capitalizzazione di 64,12 milioni di euro. La quotazione è stata seguita da Unipol Banca in qualità di nomad e da Banca Finnat Euramerica come specialista. In occasione dell'inizio delle negoziazioni Raffaele Jerusalmi, amministratore delegato di Borsa Italiana, ha commentato: "Siamo molto orgogliosi che un nome leggendario come Sergio Leone faccia il suo ingresso in Borsa attraverso la società Leone Film Group, da lui fondata insieme ai figli. La Leone Film rappresenta qualità e il prestigio del 'Made in Italy' nel mondo e siamo contenti che grazie ai capitali raccolti su Aim Italia la società potrà sostenere nuovi progetti in Italia e all'estero. Aim Italia si sta configurando sempre più come uno strumento fondamentale per convogliare risorse sulle nostre eccellenze italiane".

La Leone Film Group è attualmente gestita da Andrea e Raffaela Leone, i figli del grande regista, e fin dal 2000 è attiva nella produzione e distribuzione di prodotti cinematografici. Il gruppo ha acquisito Rush di Ron Howard e Wolf of Wall Street di Martin Scorsese, che verrà distribuito nelle sale italiane a partire dal 23 gennaio 2014. La società ha anche coprodotto Playing For Keeps del regista italiano Gabriele Muccino e l'esordio alla regia di Giorgia Farina con Amiche da Morire, entrambi prodotti e distribuiti fra il 2012 e il 2013, oltre a possedere e controllare a la library di tutti i film di Sergio Leone per l'Italia e a detenere i diritti per tutti gli altri paesi in comproprietà con i coproduttori Mgm, Paramaunt e United Artist. Il 2012 ha anche visto il completamento del tanto atteso progetto di restauro di C'era una volta in America di Sergio Leone, recentemente acquisito da Leone Film Group e tornato nelle sale italiane.

Giorno di debutto sulla Borsa di Milano anche per Space. L'aizone sul Miv al momento cede il 2% a 9,8 euro. In occasione del collocamento istituzionale, la società ha raccolto 130 milioni di euro con l'assegnazione di 13 milioni di azioni ordinarie al prezzo pre-fissato di 10 euro per azione. Space in una nota ha ricordato che alle azioni sono abbinati dai warrant per 8,67 milioni. Mediobanca e Morgan Stanley sono joint global coordinator e joint bookrunners, mentre Equita Sim è sponsor e joint lead manager.

Sergio Erede, tra i promotori di Space, ha commentato: "L'assoluta qualità della compagine di investitori italiani ed esteri che hanno aderito al nostro progetto è per noi stimolo forte a perseguire gli obiettivi che ci siamo prefissati per Space Spa. Ora, al lavoro sulla Società Target".

COMMENTA LA NOTIZIA