1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Legg Mason lancia un nuovo fondo obbligazionario Macro Opportunities con Alpha elevato

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Legg Mason Global Asset Management, una delle principali società di asset management globale con un attivo gestito di 680 miliardi di dollari americani, amplia la propria offerta sul mercato italiano con il lancio del Legg Mason Western Asset Macro Opportunities Bond Fund.

Gestito da Western Asset, uno dei maggiori gestori obbligazionari mondiali con masse in gestione per  442 miliardi di dollari Usa, questo fondo obbligazionario unconstrained adotterà una strategia “global macro” che punterà a massimizzare il rendimento complessivo con una volatilità compresa tra il 5 e il 10%.

I gestori del portafoglio, Kenneth Leech e Prashant Chandran, cercheranno di sfruttare le inefficienze del mercato obbligazionario tramite l’utilizzo di cash bond, futures, options e altri strumenti finanziari derivati, inclusi i CDX. Il fondo ha una liquidità giornaliera e prende posizioni lunghe, corte o market neutral tramite l’utilizzo di strumenti derivati.

Commentando il lancio del nuovo comparto, Marco Negri, Country Head Italia di Legg Mason Global Asset Management, ha dichiarato: “In questo momento il contesto macro-economico è ancora dominato dall’incertezza e questo si traduce in volatilità sui mercati finanziari, anche su quelli obbligazionari”. 

Il manager della divisione italiana della società di gestione ha voluto inoltre evidenziare come lui e la sua squadra ritengano che “una gestione obbligazionaria flessibile possa costituire un elemento fondamentale per cercare di individuare e catturare le opportunità offerte dal mercato obbligazionario in questo quadro macroeconomico. Grazie ad un mandato ampio e che può avvalersi di strumenti finanziari utili per la generazione di alpha, siamo convinti che il Legg Mason Western Asset Macro Opportunities Bond Fund offra non solo la flessibilità necessaria per cercare di ottenere rendimenti complessivi estremamente interessanti ma anche una buona fonte di diversificazione rispetto ai tradizionali investimenti obbligazionari di tipo long only che in questo momento potrebbero ancora soffrire la volatilità dei mercati”.