1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Le vicissitudini di Carlyle Capital fanno schizzare ai massimi i credit-default swaps

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le vicissitudini in cui è incappato il fondo immobiliare Carlyle Capital ha gettato nuove ombre sui mercati azionari. La situazione di difficoltà in cui cominciano a trovarsi parecchi operatori – oltre a Carlyle – Thornburg Mortgage, Peloton Partners e Sailfish Capital è riconducibile all’atteggiamento di prudenza che hanno assunto le banche negli ultimi otto mesi. Gli istituti finanziari hanno infatti iniziato a rastrellare liquidità come conseguenza della crisi innescata dal bubbone subprime e di fatto hanno tagliato i prestiti agli hedge fund ossia ai fondi con maggiore vocazione speculativa. La crisi in cui è precipitato Carlyle Capital sta avendo oggi pesanti ripercussioni sui costi legati alla protezione del rischio di insolvenza societario in Europa. I credit-default swaps, ossia i derivati che servono a proteggersi da quest’eventualità, sono schizzati al massimo storico di 152, cioé dieci punti in più rispetto a ieri.