1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Le vicende delle società dei prestiti Usa fanno paura agli investitori in Europa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Lo spettro che i mutui subprime possa trasformarsi in un incubo inquietante per gli investitori nei prossimi mesi fa seguire con molta attenzione le vicende che vedono protagoniste Wells Fargo e Fannie Mae. La seconda società di prestiti più grande in America ha ammesso che a causa della crisi del credito innescata da mutui facili potrà accusare perdite pesanti anche nel 2008. Lo stesso John Stumpf, amministratore delegato di Wells Fargo, ha detto parlando nel corso di una conferenza organizzata da Merrill Lynch che le perdite derivanti dai subprime saranno in crescita nell’ultimo trimestre del 2007 e rimarranno su valori elevati il prossimo anno. C’è poi il caso Fannie Mae: avrebbe mascherato ingenti perdite negli ultimi bilanci sempre legati al dissesto subprime. “Lo scandalo di Fannie Mae ha ucciso il mercato”, ha commentato Michael Nasto, senior trader all’U.S. Global Investors. Lo scorso agosto il Manhattan Mortgage, un broker ipotecario di New York, aveva denunciato le due società ree di aver inasprito le condizioni di accreditamento e aumentato i tassi come pazze.