Le vendite sui bancari frenano ancora i listini europei

Inviato da Massimiliano Volpe il Ven, 22/01/2010 - 17:40
Le borse europee hanno terminato l'ultima seduta della settimana in terreno negativo. A penalizzare i listini le vendite sui titoli del settore finanziario dopo le parole del presidente Obama che intende introdurre negli Stati Uniti nuovi vincoli all'attività delle banche commerciali e nel settore del trading.
A Londra, l'indice Ftse ha terminato a quota 5309 punti, (-0,57%). Maglia nera del listino inglese Icap (-6,62%), seguito da Barclays (-4,33%). In evidenza, tra le blue chip, Xstrata (+2,23%) e Invensys (+1,65%).
L'indice tedesco Dax ha invece terminato a quota 5697 punti, (-0,91%). Peggior titolo del listino di Francoforte Lufthansa (-6,18%), seguito da Deutsche Bank (-3,94%). In evidenza, tra le blue chip, Hannover Re (+1,1%) e Munich Re (+0,5%).
A Parigi il Cac40 ha terminato a 3822 punti, (-1,12%). Pecora nera a Parigi Societe Generale (-5,05%), seguito da Air France-Klm (-3,07%). Tra le blue chip del listino francese, in evidenza oggi Alcatel-Lucent (+1,14%) e Alstom (+0,85%).
COMMENTA LA NOTIZIA