1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Le vendite frenano le borse europee

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Inizio di settimana all’insegna delle vendite per i listini internazionali. Deboli tutti i settori ad eccezione dei farmaceutici e i telefonici.
A Francoforte l’indice Dax30 segna una flessione dello 0,6%. Deboli soprattutto Deutsche Boerse (-2,3%), Man (-1,9%) e Tui (-1,4%). Dalle vendite si salva solo Infineon (+1,25%). Secondo quanto riportato dal Financial Times il produttore di chip sarebbe nel mirino di alcuni fondi di private equity interessati a rilevarne il controllo.
Non va meglio a Parigi che termina gli scambi in flessione dello 0,85%. Le vendite hanno penalizzato Lafarge (-1,9%), ppr (-1,7%) e Credit Agricole (-1,6%). Segno verde solo per Gaz de France (+0,7%) ed Essilor (+0,5%).
Anche la borsa di Londra tira il freno e chiude in flessione dello 0,45%. Debole Cairn Energy (-3,5%), Man group (-2,55%) e Reuters (-2,1%). In territorio positivo solo Rolls Royce (+2,3%) grazie alla promozione di alcune banche d’affari e Vodafone (+1,5%) che ha rilevato per 11 miliardi di dollari la Hutchison Essar, una della principali compagnie telefoniche indiane.