Le temperature miti deprimono le quotazioni del petrolio

Inviato da Redazione il Ven, 05/01/2007 - 08:15
Petrolio in calo sia a Londra sia a New York: le temperature più alte della media stagionale hanno spinto al ribasso le quotazioni. Il Brent, il greggio di riferimento europeo, è sceso ieri sotto i 57 dollari al barile, al livello più basso dal 28 dicembre 2005, mentre sulla piazza americana l'oro nero è sceso sotto i 56 dollari, in flessione anche sulla scia del rialzo delle scorte cresciute la scorsa settimana del 2,79%. Negli ultimi due giorni le quotazioni del greggio sono calate del 7%, registrando così il maggiore calo da dicembre 2004. I prezzi del petrolio, scesi sotto i 56 dollari a New York, ai minimi delle ultime sei settimane, risultano in calo del 28% rispetto al record di 78,40 dollari al barile registrato lo scorso 14 luglio.
COMMENTA LA NOTIZIA