1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Le risorse di base spingono le borse europee nell’ultima seduta del mese. Calo a due cifre per Carrefour

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta particolarmente positiva per il comparto europeo dei titoli legati alle risorse di base, in rialzo dell’1,33%. Merito delle indicazioni arrivate da Pechino, dove il PMI manifatturiero ha battuto le stime salendo a 51,7 punti. In particolare spicca il +3,65% di Antofagasta, il +2,76% di Anglo American e il +1,93% di Rio Tinto (su cui Jefferies ha alzato il prezzo obiettivo).

Segno meno invece per i retailers, penalizzati dal tonfo di Carrefour (-13,13%) dopo un warning sugli utili 2017. In rosso anche Metro (-2,06%) che nel terzo trimestre ha registrato vendite in aumento del 4,9% a 9,3 miliardi.

A Parigi, due velocità per Pernod Ricard (-1,92%), causa un utile “adjusted” sotto le stime, e Bouygues (+2,42%), che ha confermato l’outlook sull’esercizio corrente.

L’ultima seduta del mese di agosto per il listino londinese si è chiusa con un rialzo dello 0,89% a 7.430,62 punti, il Dax è salito dello 0,44% a 12.055,84, il Cac40 dello 0,58% a 5.085,59 e l’Ibex dello 0,52% a 10.299,50.

Oltre alle notizie arrivate dalla Cina, nella prima parte sono stati pubblicati i numeri su inflazione e disoccupazione della Zona Euro: la prima ha battuto le stime salendo all’1,5% annuo, il secondo si è confermato al 9,1%.

Nella seconda parte è stata la volta dei dati statunitensi su nuove richieste di sussidio (236 mila), spese e redditi (+0,3 e +0,4%), PMI Chicago (58,9 punti) e compromessi immobiliari (-0,8% mensile).

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse europee chiudono piatte

Dopo una prima parte incerta, chiusura di ottava intorno alla parità per le borse europee. Tra le cause della risalita troviamo le indicazioni migliori delle stime arrivate dai dati macro: …

USA

Wall Street apre sotto la parità

Apertura in flessione per Wall Street in scia alle nuove minacce della Corea del Nord di un possibile lancio missilistico. Col riemergere delle tensioni geopolitiche torna la cautela sui listini …