1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Le risorse di base penalizzano i listini Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Chiusura nei pressi dei minimi per gli indici a Wall Street. Il Dow Jones ha terminato in calo dell’1,13% portandosi a 11.770,73 punti, -1,68% dello S&P a 1.216,13 e -1,96% per il Nasdaq a 2.587,99. A livello settoriale la performance peggiore è stata registrata dei titoli legati alle materie prime, che hanno messo a segno un rosso del 2,69%. Per quanto riguarda i dati macro le nuove richieste di sussidio sono scese ai minimi da sette mesi a 388 mila unità, contro un consenso di 396 mila. Indicazioni migliori delle attese sono arrivate anche dai permessi edilizi, saliti del 10,9% a 653 mila, e dall’indice che misura i nuovi cantieri, che ad ottobre si sono attestati a 628 mila unità. Sotto le stime il Philadelphia Fed, in calo a novembre a 3,6 punti.

Tra le storie del giorno -3,51% per Alcoa, che ha raggiunto un importante accordo di fornitura con il produttore di aerei brasiliano Embraer. Segno meno anche per Google (-1.73%) nel giorno del lancio del suo negozio di musica online che nelle intenzioni dovrebbe rappresentare il concorrente più temibile per l’iTunes store targato Apple (-1,91%). Per quanto riguarda i dati trimestrali -4,55% per Sears Holdings, che nell’ultimo trimestre ha registrato una perdita di 421 milioni di dollari, e -1,82% per Smucker, che ha chiuso il secondo trimestre dell’esercizio fiscale con utili in calo del 15%.