1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Le risorse di base penalizzano l’andamento dei listini Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nonostante una prima parte con il segno più, i titoli legati alle risorse di base spingono al ribasso Wall Street. Il Dow Jones ha terminato in calo dello 0,75% a 13.457,55 punti, -1,05% dello S&P a 1.441,59 e -1,36% del Nasdaq a 3.117,73. Per quanto riguarda i dati macro, sopra le attese l’indice Richmond Fed, salito a settembre a +4 punti, e la fiducia dei consumatori, cresciuta di 9 punti a 70,3. Meglio del previsto anche lo S&P Case Shiller, +1,6% annuo a luglio, e +0,2% per i prezzi delle abitazioni misurati dalla Fhfa (Federal Housing Finance Agency).

Per quanto riguarda le storie del giorno, profondo rosso per Caterpillar (-4,25%) e Tesla (-9,78%) all’indomani della revisione della guidance. Lettera anche su Advanced Micro Devices (-5,2%) nel giorno in cui FBR Capital Markets ha tagliato le stime e ridotto il prezzo obiettivo da 7,5 a 6 dollari. Nel comparto, seduta negativa anche per Texas Instruments (-2,96%) e Micron (-2,4%). Acquisti invece su Walgreen (+1,12%) in scia della decisione di Goldman Sachs (-2,66%) di inserire il titolo nella “conviction-buy list”.

Commenti dei Lettori
News Correlate
AUMENTO DI CAPITALE

Carraro: offerta in opzione, sottoscritto il 99,684%

A conclusione dell’offerta in opzione nell’ambito dell’aumento di capitale, Carraro ha annunciato che sono stati esercitati 43.225.974 diritti per la sottoscrizione di 33.620.202 azioni, pari al 99,684% del totale.

Il controvalore complessivo è d…

BANCHE ITALIA

Veneto Banca: Cda chiede intervento Atlante per ricapitalizzazione

Oggi il Cda di Veneto Banca “ha riaffermato – si legge in una nota diffusa dall’istituto – la propria piena fiducia nella prospettiva dell’aggregazione con Banca Popolare di Vicenza come condizione per il rilancio delle due banche, importante per lo …

MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

MACRO

Stati Uniti: fiducia dei consumatori a 97,1 punti a maggio

Nel mese di maggio l’indice di fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan si è attestato a 97,1 punti, dai 97 di aprile. Nella stima flash il dato era risultato pari a 97,7 punti.