Le prese di beneficio frenano le borse europee

Inviato da Massimiliano Volpe il Gio, 11/03/2010 - 17:49
I principali listini europei hanno terminato gli scambi odierni in terreno negativo. A favorire le prese di beneficio l'andamento incerto di Wall Street e i timori per la crescita a sorpresa dell'inflazione in Cina, che a febbraio ha registrato un progresso al 2,7%.
A Londra, l'indice Ftse ha terminato a quota 5614 punti, (-0,37%). Maglia nera del listino inglese Kazakhmys (-3,43%), seguito da Fresnillo (-3,23%). In evidenza, tra le blue chip, Thomas Cook (+3,45%) e Kingfisher (+3,32%).
L'indice tedesco Dax ha invece terminato a quota 5931 punti, (-0,12%). Peggior titolo del listino di Francoforte K+S (-3,03%), seguito da Lufthansa (-1,17%). In evidenza, tra le blue chip, Volkswagen (+4,57%) e Adidas (+1,86%).
A Parigi il Cac40 ha terminato a 3929 punti, (-0,36%). Pecora nera a Parigi Lagardere (-7,15%), seguito da Alstom (-2,69%). Tra le blue chip del listino francese, in evidenza oggi Ppr (+3,38%) e Carrefour (+1,26%).
COMMENTA LA NOTIZIA