Le polizze vita tradizionali fanno boom

Inviato da Redazione il Ven, 09/10/2009 - 10:39
Tutti pazzi per le polizze vita tradizionali? Sembrerebbe proprio di sì. Sportelli e promotori stanno collocando a piene mani questa tipologia di prodotti, la cui raccolta si è quasi triplicata. Da gennaio a fine agosto le assicurazioni del cosiddetto ramo I hanno registrato una produzione da 31,8 miliardi.

Si tratta di una cifra da capogiro: questo importo rappresenta, infatti, il 185% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. E chi non ha memoria corta sa bene che il dato si avvicina a quanto raccolto nell'intero biennio 2007-2008, quando le polizze vita totalizzarono ben 33,8 miliardi. Ma non solo.

Il risultato è inoltre pari al 90% della raccolta vita complessiva delle compagnie italiane nel 2009. Una simile massa di liquidità potrebbero però trasformarsi in un boomerang fanno notare alcuni addetti ai lavori: questo boom e il calo dei tassi dei titoli di Stato sono due fattori che rischiano di fare annacquare i rendimenti.

Dal punto di vista del rendimento annuo minimo garantito in molti casi il tasso è sceso addirittura sotto il 2%, in altri la garanzia non c'è nemmeno. E poi alcune compagnie hanno anche inserito clausole particolari: per esempio, si riservano di rivedere il tasso garantito dopo un determinato numero di anni. Da verificare caso per caso anche la detraibilità dei premi.

Così di fronte a questi handicap le compagnie di assicurazione si sono attrezzate e hanno iniziato anche a offrire una tipologia di investimenti alternativi come per esempio i prodotti ibridi che prevedono forme un po' più aggressive. Un altro fenomeno di questo periodo è il boom di corporate bond, che danno una marcia in più ai rendimenti.
COMMENTA LA NOTIZIA