1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Le Piazze europee chiudono negative, indicazioni contrastanti dagli Stati Uniti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo una partenza in scia dei massimi da 28 mesi toccati ieri e delle indicazioni positive arrivate dai conti di Apple e IBM, i listini europei hanno perso terreno nel corso della seduta. Il rallentamento nella seconda parte è attribuibile all’avvicinarsi di importanti resistenze tecniche ed alle notizie in arrivo dagli Stati Uniti, dove l’indice relativo i nuovi cantieri a 529 mila ha fatto peggio delle stime ed i numeri trimestrali di big del calibro di Goldman Sachs e Wells Fargo non hanno convinto il mercato. Il Dax ha terminato la seduta in calo dello 0,85% portandosi a 7.082,8 punti, -0,9% del Cac40 a 3976,7, -1,32% a 5.976,7 a Londra per il Ftse100 mentre a Madrid l’Ibex contiene le perdite registrando un -0,25% a 10.556,5.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

WALL STREET

Borse Usa partono deboli, l’outlook spinge Big Lots

Dopo aver aggiornato i massimi storici, Wall Street parte debole in vista del weekend lungo a causa del Memorial Day (lunedì prossimo mercati chiusi). Nei primi scambi il Dow Jones segna un rosso dello 0,07% mentre S&P500 e Nasdaq scendono entrambi d…

MERCATI

Banche e oil continuano a penalizzare le borse europee

Rosso di mezzo punto percentuale per l’indice Stoxx 600, penalizzato dalle vendite che stanno colpendo il comparto bancario (-1,31% per l’indice di riferimento), gli energetici (-1,16%) e l’automotive (-0,99%).

All’indomani del meeting dell’Opec …