1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Le indicazioni macro spingono Wall Street in territorio positivo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I dati arrivati dal comparto immobiliare spingono al rialzo i listini a Wall Street. Chiusura sopra la parità per le borse Usa che hanno beneficiato delle indicazioni arrivate dai dati relativi l’avvio di nuovi cantieri e le vendite di case esistenti, saliti rispettivamente ai massimi da quasi quattro anni ed al livello maggiore dal maggio 2010. Il Dow Jones ha terminato con un +0,1% a 13.577,96 punti, +0,12% per lo S&P a 1.461,05 e +0,15% del Nasdaq a 3.182,62.

I dati macro hanno spinto al rialzo PulteGroup (+4,25%), D.R. Horton (+4,07%), KB Home (+3,62%) e Beazer (+6,23%). Il rosso di quasi 4 punti percentuali messo a segno dal greggio, sceso sotto quota 92 dollari, ha invece penalizzato il comparto energetico all’interno del quale Exxon ha perso l’1,18% e Chevron ha lasciato sul parterre lo 0,32%. La scorsa settimana gli stock statunitensi sono cresciuti di 8,53 milioni di barili, contro l’incremento di un milione stimato dagli esperti. Tra le società che hanno presentato i conti trimestrali, +1,81% per General Mills, che ha battuto le stime di utile e confermato la guidance, e +3,35% per AutoZone che nel quarto trimestre ha visto utili e ricavi salire del 7,4 e del 4,6 per cento. Tra i titoli del comparto internet, +6,49% per Facebook e +13,86% per Groupon (+13,86%) che ha lanciato un nuovo servizio di pagamenti mobili destinato agli utenti Apple (+0,03%).