1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Le borse Usa terminano di poco sopra la parità

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Wall Street chiude con il segno più anche se lontana dai massimi di seduta. Il Dow ha terminato la prima seduta dell’ottava con un rialzo dello 0,34% a 10.854,65 punti, parità per lo S&P (+0,03%) a 1.123,82 e +0,15% del Nasdaq a 2.345,38. Dopo JP Morgan (-2,74%) e Citigroup (-2,65%) anche Goldman Sachs (-4,7%) si è unita al coro tagliando al ribasso la stima per la crescita statunitense nel terzo e nel quarto trimestre. Secondo gli analisti di GS il Pil della prima economia salirà dell’1% nel terzo trimestre e dell’1,5% nel quarto, in discesa rispetto al +2% stimato in precedenza. Riflettori ora puntati su Jackson Hole, il simposio annuale della Federal Reserve in programma venerdì 26 agosto.

Tra i finanziari pesante segno meno anche per Bank of America (-7,89%) su cui Wells Fargo (-2,01%) ha tagliato il prezzo obiettivo. JP Morgan invece nel confermare il giudizio “overweight” sul gigante della logistica FedEx (-0,22%) ha ridotto la stima di utile per azione 2012 da 6,6 a 6 dollari ed il target price da 116 a 105 dollari. +0,18% invece per Alcoa, promossa a “buy” da Davenport & Co. e +3,6% per Hewlett-Packard, che dopo il -20% di venerdì ha incassato la promozione di Auriga a “buy”. Tra le altre storie del giorno +0,32% di Verizon Communications, che ha raggiunto un accordo con i sindacati che metterà fine ad uno sciopero di due settimane, e +1,14% di Lowe’s, il cui board ha approvato un nuovo piano di buy-back da 5 mld di dollari.