Le borse Usa terminano di poco sopra la parità

Inviato da Luca Fiore il Lun, 22/08/2011 - 23:38
Wall Street chiude con il segno più anche se lontana dai massimi di seduta. Il Dow ha terminato la prima seduta dell'ottava con un rialzo dello 0,34% a 10.854,65 punti, parità per lo S&P (+0,03%) a 1.123,82 e +0,15% del Nasdaq a 2.345,38. Dopo JP Morgan (-2,74%) e Citigroup (-2,65%) anche Goldman Sachs (-4,7%) si è unita al coro tagliando al ribasso la stima per la crescita statunitense nel terzo e nel quarto trimestre. Secondo gli analisti di GS il Pil della prima economia salirà dell'1% nel terzo trimestre e dell'1,5% nel quarto, in discesa rispetto al +2% stimato in precedenza. Riflettori ora puntati su Jackson Hole, il simposio annuale della Federal Reserve in programma venerdì 26 agosto.

Tra i finanziari pesante segno meno anche per Bank of America (-7,89%) su cui Wells Fargo (-2,01%) ha tagliato il prezzo obiettivo. JP Morgan invece nel confermare il giudizio "overweight" sul gigante della logistica FedEx (-0,22%) ha ridotto la stima di utile per azione 2012 da 6,6 a 6 dollari ed il target price da 116 a 105 dollari. +0,18% invece per Alcoa, promossa a "buy" da Davenport & Co. e +3,6% per Hewlett-Packard, che dopo il -20% di venerdì ha incassato la promozione di Auriga a "buy". Tra le altre storie del giorno +0,32% di Verizon Communications, che ha raggiunto un accordo con i sindacati che metterà fine ad uno sciopero di due settimane, e +1,14% di Lowe's, il cui board ha approvato un nuovo piano di buy-back da 5 mld di dollari.
COMMENTA LA NOTIZIA