Le borse Usa chiudono l'ottava in territorio positivo

Inviato da Luca Fiore il Sab, 13/08/2011 - 00:19
Wall Street si mette in scia dei listini europei e chiude l'ottava con il segno più. Il Dow ha terminato in rialzo dell'1,13% a 11.269,02 punti, +0,53% per lo S&P a 1.178,81 e +0,61% per il Nasdaq a 2.507,98. Su base settimanale i tre indici hanno rispettivamente messo a segno un -1,53%, un -1,72% ed un -0,96%. Le tensioni che hanno caratterizzato le ultime sedute sono ben riassunte dall'andamento del Vix, l'indice della paura, che nell'ultima settimana e nell'ultimo mese ha registrato un +13,63 ed +44%. Indicazioni contrastanti dal fronte macro, con da un lato il +0,5% delle vendite al dettaglio e dall'altro il calo a 54,9 punti, il livello più basso dal 1980, messo a segno dalla fiducia dei consumatori misurata dall'Università del Michigan.

Tra le storie del giorno +2,93% per Caterpillar, che ha capitalizzato l'ottimismo del numero uno del colosso statunitense Douglas R. Oberhelman, che nel corso di un'intervista ha dichiarato che il 2011 sarà "un anno record" per la società. Crollo invece per Dillard's, che nel giorno dei conti ha perso il 9,24%. Sul titolo è inoltre arrivata la bocciatura di Standard & Poor's Equity. Segno meno nel giorno dei numeri trimestrali anche per J. C. Penney (-1,04%) e per Nvidia (-3,95%). +4,09% invece per Hewlett-Packard, che ha capitalizzato la promozione da parte di Jefferies a "buy".
COMMENTA LA NOTIZIA