Le borse Usa chiudono l'ottava all'insegna degli acquisti

Inviato da Luca Fiore il Sab, 02/07/2011 - 10:45
Con un'altra seduta positiva Wall Street chiude l'ottava migliore da quasi due anni a questa parte. Merito delle buone notizie in arrivo da Atene e delle indicazioni positive dal manifatturiero. L'Ism, atteso in calo a 52 punti, è salito a 55,3 punti. Il Dow ha così terminato in rialzo dell'1,36% a 12.582,77 punti, +1,44% per lo S&P a 1.339,67 e +1,53% del Nasdaq a 2.816,03. Su base settimanale i tre indici hanno messo a segno rispettivamente un +5,43%, un +5,61% ed un +6,15%. Crollo del Vix, l'indice della paura, che nelle ultime 5 sedute è arretrato del 24,27%. Per quanto riguarda gli altri dati macro del giorno, indicazioni di poco sotto il consenso dal dato definitivo relativo la fiducia dei consumatori misurata dall'Università del Michigan, che dai 71,8 punti del preliminare si è portato a 71,5 punti, e sotto le stime le spese per costruzioni a maggio, scese dello 0,6% mensile.

Dal fronte societario in particolare evidenza il comparto auto. General Motors (+0,72%) a giugno ha registrato una crescita delle vendite statunitensi del 10,2% a 215.358 unità, Ford (+1,67%) ha messo a segno un +13,6% a 194.114 veicoli e Chrysler con un +30% ha venduto 120.394 auto. Tra i finanziari +2,67% per Goldman Sachs, che ha ridotto le stime sulle quotazioni del granoturco e del grano nei prossimi tre mesi del 26%. Dal fronte trimestrali +6,36% per Apollo Group, che nel terzo trimestre ha registrato una crescita degli utili da 179,3 a 212,4 mln di dollari, e +6,09% di Darden Restaurants che negli ultimi tre mesi dell'anno fiscale ha messo a segno un profitto di 137 mln, dai 116 mln di un anno fa. Crollo per Eastman Kodak (-14,25%) dopo che l'International Trade Commission ha respinto l'accusa presentata contro Apple (+2,26%) e RIM (-0,07%) per violazione di brevetti.
COMMENTA LA NOTIZIA