Le Borse stornano con violenza dopo i dati deludenti sul lavoro Usa

Inviato da Redazione il Ven, 04/01/2008 - 14:54
Decisa accelerazione al ribasso per tutti gli indici europei in scia a dati sul mercato del lavoro Usa (pubblicati alle 14.30) nettamente meno positivi del previsto, con tasso di disoccupazione salito al 5% e nuovi occupati per sole 18mila unità, il livello più basso dall'agosto 2003. Anche Milano non sfugge ai nuovi indizi a favore dell'ipotesi recessione negli Stati Uniti. Il Mibtel cede l'1,36% a 28635 punti, lo S&P/Mib arretra dell'1,20% a 37608 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA