Le Borse mondiali rialzano la testa

Inviato da Daniela La Cava il Lun, 13/08/2007 - 13:07
Dall'Asia all'Europa sembra essere tornato il sereno sui mercati internazionali, dopo lo scivolone che ha contraddistinto le ultime sedute della scorsa ottava. Una riapertura, quella odierna dei mercati, che è stata caratterizzata dai timori e delle paure per nuovi e ulteriori ribassi. Le incertezze, però, si sono cominciate a dissipare, con la chiusura della Borsa di Tokyo che ha archiviato le contrattazioni in lieve rialzo con l'indice Nikkei a +0,21%, 16800,05 punti, condizionata positivamente dal close di venerdì sera di Wall Street. Avvio di contrattazione all'insegna del rimbalzo anche per il Vecchio continente. Dopo aver iniziato la giornata con il segno più, i listini d'Europa continuano viaggiare in territorio positivo grazie soprattutto all'immissione di liquidità arrivata dalle banche centrali. A Parigi, il Cac40 guadagna l'1,03% a 5504,78 punti, il Dax a Francoforte avanza dello 0,70%. Ma tra i principali indici europei spicca il rialzo dell'inglese Ftse 100 che mette a segno un +1,73% a 6143 punti. Segno più anche per Piazza Affari. L'S&P/Mib aumenta dello 0,61% a 39233 punti. In ripresa nella City milanese il settore bancario fortemente penalizzato nell'ultima ottava. Spiccano, infatti, Capitalia, Unicredit e Intesa Sanpaolo. In controtendenza gli editoriali con Mondadori che perde quasi 4 punti percentuali (-3,82% a 6,96%) seguita da Seat -2,46% e Mediaset -1,15%. Fioccano le vendite anche per Bulgari -2,27% e Pirelli -1,44%. Il pericolo di una correzione permanente è dunque scongiurato? È ancora difficile dirlo anche se oggi i segnali positivi non sono mancati. Inidicazioni incoraggianti sono arrivate anche da Oltreoceano. Il Dow Jones in avvio d'ottava avanza dello 0,38% a 13290 punti e lo S&P/500 segna un +0,46% a 1460 punti. Il Nasdaq guadagna lo 0,88% a 2567 punti. (Notizia aggiornata alle 15.40)
COMMENTA LA NOTIZIA