1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Le borse europee partono positive

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Partenza di seduta positiva ma con il freno tirato per le borse europee preoccupate dal fiscal cliff statunitense che scatterà a fine anno se non verrà raggiunto un accordo tra repubblicani e democratici. Intanto il Segretario al Tesoro, Tim Geithner, ha inviato una lettera ai leader di Camera e Senato per comunicare ufficialmente che già il 31 dicembre, il debito americano raggiungerà il tetto limite di 16.400 miliardi di dollari, la cifra più alta di sempre.

Fa meglio Piazza Affari, alla prima prova dei mercati dopo le dimissioni del presidente del Consiglio, Mario Monti. Oggi tutti gli occhi sono puntati all’asta mattutina dei Bot a sei mesi per 8,5 miliardi di euro mentre domani sarà la volta dell’appuntamento con i Btp a cinque e dieci anni.

Lo spread attende il risultato dell’asta. Nel frattempo il differenziale di rendimento tra i titoli di Stato decennali italiani e tedeschi si attesta intorno ai 310 punti base, sostanzialmente in linea con i valori registrato venerdì scorso. Il rendimento del Btp decennale è in area 4,48%.

Il Ftse Mib al momento avanza dello 0,56% a 16.425 punti. Più cauti gli altri listini del Vecchio Continente: a Londra il Ftse100 mostra un progresso dello 0,02%, il tedesco Dax sale dello 0,20% e su dello 0,59% il francese Cac40.