Le Borse europee chiudono l'ultima seduta d'ottava in forte ascesa

Inviato da Redazione il Ven, 22/08/2008 - 17:42
E' stata una vera e propria escalation quella vissuta oggi dalla Borse europee, partite in territorio positivo, scattate verso l'alto sulle indiscrezioni di un interesse della coreana Kdb all'acquisto di Lehman e supportate nel finale di seduta dalla parole del presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke, che ha parlato di inflazione in discesa a fine 2008, aprendo la strada alle aspettative che i tassi d'interesse Usa non subiranno ulteriori rialzi.
Per alcuni listini continentali i progressi hanno così superato i 2 punti percentuali, ma robusti segni più hanno caratterizzato tutte le Borse europee. Il Dax ha chiuso in rialzo dell'1,7% a 6343 punti, il Cac40 con un +2,07% a 4395 punti e il Ftse100 con un +2,39% a 5498 punti. Bene anche Zurigo con un progresso dell'1,34% e Amsterdam con un +1,82%. A livello settoriale, bancari e assicurativi hanno il dato il cambio a energetici e materie di base in testa alla classifica delle migliori performance. E proprio tra i petroliferi si possono ritrovare le poche note stonate del Ftse Euro Top 100 in una giornata contraddistinta da rialzi diffusi. Tra i singoli titoli, l'inglese Benfield è volata in rialzo di circa il 27% dopo il lancio di un offerta da 844 milioni di sterline da parte di Aon, mentre Air France ha messo a segno un rialzo di circa il 5%. La compagnia transalpina, secondo indiscrezioni circolate in giornata, si appresterebbe a lanciare un'Opa su Austrian Airlines.
COMMENTA LA NOTIZIA