1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Lazio: disposto il sequestro delle azioni

QUOTAZIONI S.S. Lazio
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ieri la Guardia di finanza ha eseguito su ordine del gip Fabio Paparella il sequestro preventivo del pacchetto azionario biancoceleste che la Lazio Events, un’altra società del gruppo Lotito, aveva acquistato solo il 31 ottobre dal costruttore Roberto Mezzaroma per quasi 4 milioni di euro. Su quel fatidico 14,61% ruota l’inchiesta milanese del pm Laura Pedio che vede Lotito e Mezzaroma accusati di aggiotaggio manipolativo e informativo e di ostacolo all’attività di vigilanza della Consob. Nella primavera del 2005, Lotito e Mezzaroma stipularono quello che, secondo l’accusa, era un patto parasociale. Il capitale della Lazio era così diviso: il 29,86% apparteneva a Lotito, un 2,68% alla Team Service, e il resto sul mercato. Secondo il pm, in quei mesi il presidente e il costruttore avrebbero stretto un accordo in base al quale il secondo avrebbe acquistato da Capitalia e Mediocredito Centrale il 14,61% di azioni Lazio con fondi che gli sarebbero stati dati dal primo. In questo modo il patron della Lazio da un lato avrebbe aggirato l’obbligo di lanciare sul mercato un’offerta pubblica d’acquisto che gli sarebbe costata il 93% in più, dall’altro avrebbe impedito ad altri possibili pretendenti di minacciare il suo ruolo di maggior azionista della squadra. Ora tuttavia, Lotito dovrà lanciare obbligatoriamente una onerosa offerta pubblica di acquisto sull’intero capitale sociale.