Lavoro: piccoli segnali di ripresa a marzo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La disoccupazione in Italia rimane ancora elevata ma l’aumento su base mensile degli occupati fa intravedere un piccolo spiraglio di luce. Il tasso di disoccupazione a marzo è stato pari al 12,7%, in diminuzione di 0,1 punti percentuali in termini congiunturali ma in aumento di 0,7 punti nei dodici mesi. Lo comunica l’Istat, diffondendo i dati preliminari che si confermano ai massimi dall’inizio delle serie mensili (2004) e trimestrali (1977). In particolare segnali positivi sono arrivati a marzo dagli occupati che sono stati pari a 22 milioni 356 mila, in aumento dello 0,3% rispetto al mese precedente (+73 mila) ma in diminuzione dello 0,6% su base annua (-124 mila). E’ la prima volta da febbraio del 2013 che gli occupati aumentano su base mensile. Il numero di disoccupati, pari a 3 milioni 248 mila, diminuisce dello 0,2% rispetto al mese precedente (-5 mila) ma aumenta del 6,4% su base annua (+194 mila). “I dati Istat sull’occupazione lasciano intravvedere qualche modesto spiraglio positivo, ma ancora assolutamente insufficiente. Il dramma della disoccupazione, soprattutto giovanile e al Sud, è ben lontano dall’essere superato: le decine di vertenze aperte presso il mio Ministero lo testimoniano. Il nostro impegno è totale: stiamo facendo ricorso a ogni possibile strumento per superare le situazioni più gravi”. Questo il commento del ministro dello Sviluppo Economico (Mise), Federica Guidi.

Commenti dei Lettori
News Correlate

Uomini e donne: in Italia l’uguaglianza sul lavoro è ancora una chimera

La disoccupazione in Italia rimane ancora elevata ma l’aumento su base mensile degli occupati fa intravedere un piccolo spiraglio di luce. Il tasso di disoccupazione a marzo è stato pari al 12,7%, in diminuzione di 0,1 punti percentuali in termini congiunturali ma in aumento di 0,7 punti nei dodici mesi. Lo comunica l’Istat, diffondendo i […]

Aziende: soddisfazione dei lavoratori in calo per la prima volta dal 2012

La disoccupazione in Italia rimane ancora elevata ma l’aumento su base mensile degli occupati fa intravedere un piccolo spiraglio di luce. Il tasso di disoccupazione a marzo è stato pari al 12,7%, in diminuzione di 0,1 punti percentuali in termini congiunturali ma in aumento di 0,7 punti nei dodici mesi. Lo comunica l’Istat, diffondendo i […]

Ufficio: cosa sognano i lavoratori italiani?

La disoccupazione in Italia rimane ancora elevata ma l’aumento su base mensile degli occupati fa intravedere un piccolo spiraglio di luce. Il tasso di disoccupazione a marzo è stato pari al 12,7%, in diminuzione di 0,1 punti percentuali in termini congiunturali ma in aumento di 0,7 punti nei dodici mesi. Lo comunica l’Istat, diffondendo i […]

Lavoro: le professioni più richieste del 2017

La disoccupazione in Italia rimane ancora elevata ma l’aumento su base mensile degli occupati fa intravedere un piccolo spiraglio di luce. Il tasso di disoccupazione a marzo è stato pari al 12,7%, in diminuzione di 0,1 punti percentuali in termini congiunturali ma in aumento di 0,7 punti nei dodici mesi. Lo comunica l’Istat, diffondendo i […]

Lavoro: calo degli inattivi fa balzare il numero dei disoccupati

La disoccupazione in Italia rimane ancora elevata ma l’aumento su base mensile degli occupati fa intravedere un piccolo spiraglio di luce. Il tasso di disoccupazione a marzo è stato pari al 12,7%, in diminuzione di 0,1 punti percentuali in termini congiunturali ma in aumento di 0,7 punti nei dodici mesi. Lo comunica l’Istat, diffondendo i […]