Lavoro: più opportunità dalla terra, gli agronomi aumentano del 25% ogni anno

Inviato da Redazione il Mer, 16/09/2009 - 15:42
La terra richiama a sé un numero sempre più alto di giovani lavoratori. Ebbene sì il settore agrario è diventato più vitale e ricco di nuove opportunità. Secondo i dati raccolti dal Consiglio dell'Ordine nazionale dei dottori agronomi e forestali (Conaf), gli agronomi italiani sono ora a quota 18mila, cresciuti del 57% rispetto a dieci anni fa e dal 2005 il loro numero continua ad aumentare al ritmo del 25% ogni anno. Come si può immaginare, è il Mezzogiorno a raccogliere il maggior numero di questi lavoratori. La professione più richiesta nel settore è quella del pianificatore territoriale, ma anche quella dello specialista nelle tecnologie alimentari e nella tutela dell'ambiente è gettonata. Per acquisire le competenze necessarie sono sempre più numerosi i corsi attivati nelle università italiane, che raccolgono un numero crescente di iscritti. D'altronde sono piuttosto alte le prospettive di un posto assicurato dopo gli studi: secondo i dati di Almalaurea, oltre il 60% trova un impiego entro i dodici mesi dalla laurea, e la quota sale al 72% a tre anni dalla fine degli studi. A dare nuove opportunità sarà anche il decreto legge convertito questo anno in legge che prevede agevolazioni per la cessione dei terreni agricoli liberi del demanio pubblico a giovani agricoltori.
COMMENTA LA NOTIZIA