1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Lavoro ›› 

Lavoro, disoccupazione ai massimi dal 2004 (Istat)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Al 9,3% il tasso di disoccupazione italiana a febbraio, lo 0,2% in più rispetto a gennaio e l’1,2% in più rispetto ad un anno fa. Al 31,9% la disoccupazione dei giovani dai 15 ai 24 anni lo 0,9% in più rispetto al mese scorsa e il 4,1% in più su base annuo. Secondo il dato Istat, diffuso oggi, la situazione è la più grave dal 2004, quando sono cominciate le serie storiche mensili, mentre il trimestre attuale si rivela il peggiore dal IV trimestre del 2000. Sono 335 mila (il 16,6%) i nuovi disoccupati, che salgono così ad oltre 2,3 milioni. Il tasso di disoccupazione secondo l’istituto italiano si statistica è salito al 9,6%, ai massimi dal 1999. Sono le donne ad essere maggiormente colpite dal fenomeno: 44 mila occupate in meno rispetto a gennaio. Nel mezzogiorno le giovani donne disoccupate raggiungono il 49,2% del totale.
Non va meglio nell’Eurozona: disoccupazione ai massimi da 15 anni, con un 10,8% di senza lavoro, per un totale di 1,48 milioni. In Spagna il dato sale al 23,6% e in Grecia al 21%. I Paesi che vanno meglio sono l’Austria, con una disoccupazione del 4,2%, l’Olanda e il Lussemburgo, intorno al 5% e la Germania, con il 5,7% di disoccupati.