Lavoro: allarme Ilo, a rischio 4,5 mln di posti nell'eurozona

Inviato da Daniela La Cava il Mer, 11/07/2012 - 14:21
All'indomani dell'Ocse anche l'organizzazione internazionale del lavoro lancia l'allarme sul mercato occupazionale. In uno studio dal titolo "Crisi del lavoro nell'area euro: tendenze e risposte politiche" l'International labour Organization (Ilo) rivela che nella Zona euro sono a rischio 4,5 milioni di posti di lavoro. La situazione potrebbe deteriorarsi da qui ai prossimi quattro anni, con i senza lavoro che potrebbero raggiungere quota 22 milioni a fronte degli attuali 17,4 milioni. "Non è solo l'Eurozona ad essere in difficoltà, ma l'economia globale è a rischio contagio" rivela il direttore generale dell'Ilo, Juan Somavia, e aggiunge che "a meno che non vengano adottate misure mirate ad aumentare gli investimenti dell'economia reale, la crisi economica peggiorerà e la ripresa dell'occupazione non potrà mai decollare".
COMMENTA LA NOTIZIA