1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Lavoro ›› 

Lavoro: 2010 stabile, ma peggiora la situazione dei giovani

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il mercato del lavoro chiude il 2010 sostanzialmente invariato rispetto ai livelli del 2009. Continua, invece, a peggiorare la condizione dei giovani. Lo si apprende dall’indagine Istat dalla quale emerge che il tasso di disoccupazione, pari all’8,6%, è rimasto invariato rispetto a novembre 2010, ma superiore dello 0,2% rispetto a quanto registrato un anno fa. I giovani rimangono, dunque, i più penalizzati. Il tasso di disoccupazione giovanile, pari al 29%, ha segnato a dicembre un incremento di 0,1 punti percentuali su base mensile e di 2,4 punti percentuali su base annua, registrando un nuovo record da gennaio 2004 (inizio delle serie storiche mensili).
Per quanto riguarda, invece, il numero di inattivi di età compresa tra i 15 e i 64 anni hanno registrato un incremento dello 0,1% sia rispetto a novembre sia rispetto a dicembre 2009. Il tasso di inattività, pari al 37,6%, è risultato invariato rispetto al mese precedente e in diminuzione di 0,1 punti percentuali rispetto a quanto registrato un anno fa.